Gufo dagli occhiali (Pulsatrix perspicillata)

Il gufo dagli occhiali (nome scientifico: Pulsatrix perspicillata) è una specie di uccelli appartenenti al genere Pulsatrix strigiforme che integra la famiglia Strigidae. E' originaria delle foreste dell'America Centrale e del Sud America, dal Messico meridionale al nord dell'Argentina.

Descrizione

E' un grande e corpulento uccello predatore, senza "orecchie"; misura tra i 43 e i 50 cm e pesa tra il 1075 e il 1250 g, senza dimorfismo sessuale (le femmine sono leggermente più grandi). 

La testa è rotonda con un disegno inconfondibile attorno agli acchi, che gli dà il nome. Gli occhi sono gialli; la testa, il dorso, la gola e la coda sono di color marrone cioccolato - nerastro o scuro, mentre il petto è bianco-giallo o color caffè. Gli "occhiali" e una sottile striscia sulla gola sono bianchi. Il becco è di colore bianco e giallo verso la punta; le zampe sono grigiastre. I giovani sono per lo più biancastri o giallastri con il disco facciale nero.
Una famiglia di gufi dagli occhiali.

Distribuzione e habitat

Il gufo dagli occhiali si estende dal Messico meridionale al nord dell'Argentina e comprende i seguenti paesi: Messico, Belize, Guatemala, El Salvador, Honduras, Nicaragua, Costa Rica, Panama, Trinidad e Tobago, Colombia, Venezuela, Suriname, Guyana Francese, Guyana, Paraguay, Ecuador, Perù, Bolivia, Brasile, Argentina.
Abita nelle foreste tropicali e subtropicali, dalle foreste umide a quelle secche, nelle savane, nelle foreste di transizione, nelle foreste montane, nelle paludi boschive.

Comportamento

Si tratta di un uccello nottambulo che riposa nel fitto fogliame durante il giorno e si attiva al crepuscolo. Caccia di notte, ed è più attivo nelle notti di luna. Il gufo dagli occhiali è un uccello solitario.
Alimentazione
Caccia sporgendosi in avanti sui rami spogli ad un'altezza intermedia dalla quale possa controllare tutto, si getta rapidamente sulla preda o effettua un giro veloce in aria per catturare la sua preda tra la vegetazione. Le loro prede comprendono grossi insetti, rane, uccelli, pipistrelli, piccoli mammiferi fino alle dimensioni di una moffetta dal cappuccio (Mephitis macroura) e nella foresta di mangrovie, anche granchi. A volte caccia durante il giorno.

Riproduzione
Nidifica nelle cavità degli alberi, nelle fessure nelle rocce o nelle cavità naturali in mezzo alla foresta. Depone in media due uova bianche che misurano circa 50,5 x 42,5 millimetri. La femmina inizia la cova dopo aver deposto il primo uovo, con conseguente tempo differente di schiusa tra le due uova. Il periodo di incubazione dura circa 35 giorni e i piccoli lasciano il nido tra le 5 e le 6 settimane dopo la nascita, ma sono dipendenti dai loro genitori per circa un anno. Il piumaggio adulto può richiedere fino a cinque anni per essere pronto.
Vocalizzazione
Il suo canto ha un tono grave e largo. La coppia è solita cantare un duetto nel periodo riproduttivo, per segnare il territorio. Il suono che produce è simile ad un "bup-bup-bu-bu-bububu" veloce e smorzato, forte in un primo momento, poi in dissolvenza. La voce degli esemplari giovani è molto diversa e somiglia ad un breve "uaaau".

Sottospecie

Secondo la classificazione del Congresso Ornitologico Internazionale, sei sono le sottospecie del gufo dagli occhiali:
Pulsatrix perspicillata boliviana (Bolivia meridionale e nord dell'Argentina)
Pulsatrix perspicillata chapmani (versante caraibico del Costa Rica, dall'est di Panama alla Colombia, Ecuador occidentale e Perù nord-occidentale)
Pulsatrix perspicillata perspicillata (Venezuela, le Guyane, Brasile e dalla Colombia sud-orientale al nord della Bolivia)
Pulsatrix perspicillata pulsatrix (est del Brasile (da Bahia a sud del Rio Grande do Sul) e Paraguay, probabilmente nord-Argentina (Misiones))
Pulsatrix perspicillata saturata (Messico meridionale (Veracruz e Oaxaca) e Panama occidentale)
Pulsatrix perspicillata trinitatis (Trinidad)

Stato di conservazione

Il gufo dagli occhiali è considerato dalla classificazione IUCN come una specie a rischio minimo, poiché vive in un aerale molto vasto, ha una tendenza stabile e una popolazione molto numerosa. Tuttavia, gli studiosi Mikich e Bérnils ritengono che le continue deforestazioni potrebbero rappresentare in futuro una minaccia per il gufo dagli occhiali, il quale ama vivere in zone con vegetazione molto fitta. La deforestazione farebbe anche aumentare la competitività tra i gufi nel nidificare e nel cercare cibo. Inoltre, spesso questi gufi vengono uccisi per via di credenze popolari che lo credono un animale inquietante e per via del fatto che a volte attaccano il pollame delle popolazioni vicine ai luoghi in cui vivono. Allo scopo di salvare la specie, spesso i gufi dagli occhiali vengono allevati in cattività e poi rilasciati in natura.
Fonti: Pulsatrix perspicillata - Wikipedia (parziale traduzione), Pulsatrix perspicillata - Wikipedia (riassunto par. "Stato di conservazione")
Foto di Steve - Wise Men - Uploaded by SnowmanradioCC BY-SA 2.0