Boa arboricolo smeraldino (Corallus caninus)

Il boa arboricolo smeraldino (nome scientifico: Corallus caninuscomunemente chiamato anche boa smeraldino, è una specie non velenosa di boa che si trova nelle foreste pluviali del Sud America. Dal 2009 la specie Corallus batesii è stata pienamente riconosciuta e divisa dalla sinonimia con il Corallus caninus.


Descrizione


Gli adulti di boa smeraldino possono crescere fino a circa 1,8 metri di lunghezza. Hanno denti anteriori molto sviluppati che sono proporzionalmente più grandi di quelli di qualsiasi altro serpente non velenoso. 


La livrea è costituita tipicamente da un fondo di colore verde smeraldo con un'irregolare striscia a zigzag bianca interrotta, somigliante a dei "fulmini", lungo il dorso, e la pancia gialla. La colorazione luminosa e le marcature sono caratteristici dei serpenti del Sud America. I giovani variano di colore tra le varie tonalità arancione scuro o rosso mattone e diventano verde smeraldo dopo 9-12 mesi di età. Ciò si verifica anche al Morelia viridis, una specie di pitone in cui i neonati e i giovani possono anche essere giallo canarino o rosso mattone. Al contrario di quanto si crede, i giovani di colore giallo (come nel pitone verde) non esistono nel boa arboricolo smeraldino.


Un boa arboricolo smeraldino.





Gli esemplari del bacino del Rio delle Amazzoni tendono a diventare più grandi, sono molto più docili rispetto ai loro parenti settentrionali e raggiungono lunghezze di 2,1-2,7 metri, mentre la dimensione media complessiva è più vicina a 1,8 metri. Nell'estremità meridionale del Perù, tendono ad essere di colore più scuro. Gli esemplari che vivono nel bacino amazzonico in genere hanno una linea dorsale bianca ininterrotta, mentre le macchie bianche negli esemplari del Nord sono molto variabili. Le squame del muso negli esemplari del bacino amazzonico sono molto più piccole rispetto a quelli del Nord, del Sud e occidentali trovati, per esempio, in Suriname, Venezuela, Bolivia, e Guiana francese. Esistono anche ibridi di Corallus caninus del Nord e del bacino amazzonico.

Il boa smeraldino arboricolo appare molto simile al pitone verde, Morelia viridis, proveniente dal sud-est asiatico e dall'Australia. Sono molto distanti solo da un punto di vista geografico, questo è un esempio di evoluzione convergente. Differenze fisiche includono le squame della testa e la posizione dei sensori di calore intorno alla bocca.




Alimentazione
La dieta del boa smeraldino consiste principalmente di piccoli mammiferi, ma sono stati visti mangiare alcune specie di uccelli più piccoli così come lucertole e rane. A causa del metabolismo estremamente lento di questa specie, si nutre molto meno spesso di quanto fanno le altre specie che dimorano sulla terra e tra un pasto e l'altro possono esserci diversi mesi di distanza.

Precedentemente, si pensava che la sua dieta primaria consistesse di uccelli. Tuttavia, gli studi dei contenuti dello stomaco di questa specie indicano che la maggior parte della sua dieta consiste di piccoli mammiferi. I giovani e i piccoli di boa arboricolo smeraldino sono noti per nutrirsi di piccole lucertole e rane.

Riproduzione


Il boa smeraldino è ovoviviparo, con le femmine che producono una media compresa tra 6 e 14 giovani alla volta, talvolta anche di più. Cucciolate che superano questi numeri sono estremamente rare. I giovani appena nati hanno una colorazione distintiva che va dall'arancione al rosso mattone e gradualmente passa attraverso un cambiamento di colore ontogenetico per un periodo di 12 mesi, trasformandosi gradualmente al pieno verde smeraldo.

Fonte: Emerald tree boa - Wikipedia (traduzione parziale)
Foto di shedonk - CC BY-SA 2.0